palzileri.com
Now reading . Optical Collection

Optical Collection

PAL ZILERI PRESENTA LA SUA CAPSULE COLLECTION OPTICAL AL SALONE DEL MOBILE DI MILANO

Mauro Ravizza Krieger, direttore creativo di Pal Zileri, cita frequentemente l'arte come fonte di ispirazione costante per il suo lavoro. Anche per l’allestimento scenografico delle sfilate di Milano, la casa di moda ha utilizzato riferimenti all’arte, da quella cinetica a quella digitale, e le collezioni strizzano spesso l’occhio alle opere degli artisti tanto ammirati da Ravizza Krieger. La collezione primavera/estate 2016 ha attinto a piene mani dal movimento della optical art e le riprese della campagna pubblicitaria sono state effettuate presso la Fondation Vasarely ad Aix-en-Provence, in Francia, il museo creato da Victor Vasarely, l'artista ungherese "padre" della op art. La collezione autunno/inverno 2016, invece, trae ispirazione dalla teoria del colore di Josef Albers.

Restando fedele a questo approccio artistico, ad aprile di quest’anno Ravizza Krieger ha presentato una speciale capsule collection durante il Salone del Mobile, sulla scia del tema della op art che ha contraddistinto la stagione. Usando come trampolino di lancio la fiera internazionale di arredamento e design, un appuntamento di spicco nel calendario culturale della città, Pal Zileri ha organizzato un evento nella sua boutique milanese per presentare la nuova capsule collection Optical.

Caratterizzati da motivi quadrettati in sfumature indaco che ricreano l’illusione ottica, i capi di questa collezione attentamente curata, che comprende giacche sartoriali e field jacket, jeans e pantaloni di taglio sportivo, si rivolgono chiaramente all’uomo giovane e dinamico. L’audacia di questo design, che riflette alla perfezione il concetto di Avant Craft di Pal Zileri in una fusione impeccabile di tradizione e modernità, verrà apprezzato dai giovani dell’era digitale con uno stile di vita contemporaneo, dominato dalla velocità e dalla tecnologia. La capsule collection Optical comprende anche sneaker “chukka”, cravatte di seta e uno zaino che si adatta alle diverse occasioni.

Durante l’evento di lancio, il design dello store con i suoi dettagli in marmo, bronzo e acciaio inox, ha esaltato alla perfezione il concetto di Avant-Craft, trasformando la boutique in un perfetto spazio espositivo per la capsule collection. Per ricreare l’illusione ottica – motivo della collezione – gli ospiti sono stati invitati a diventare protagonisti di un video 3D interattivo, un mix di movimenti e forme geometriche, che è poi diventato virale attraverso la condivisione sui social media.

di Peter Howarth

Alcuni ospiti mentre interagiscono con l’esperienza video 3D

Presentata in modo pulito e minimalista, la collezione si esprime da sola

Next post
ARTE ALL'ARTE

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato

Email

Iscrizione eseguita

Richiedi informazioni

Nome e cognome

Email

Paese

Messaggio