palzileri.com
Now reading . CAMPAGNA ADV PE17

CAMPAGNA ADV PE17

Un abbinamento perfetto

Matthew Goode, il trentottenne attore britannico che ha fatto parte di recente del film Allied - Un’ombra nascosta al fianco di Brad Pitt e Marion Cotillard, è il nuovo volto della campagna Pal Zileri Primavera Estate 2017. In questo incontro con Peter Howarth, ex editor-in-chief delle riviste Esquire e Arena, parla dell’importanza e della qualità dello stile sartoriale italiano.

Matthew Goode in Pal Zileri. Campagna ADV Primavera Estate 2017



Matthew Goode ha scoperto Pal Zileri grazie ad un piccolo imprevisto. “Io e mia moglie eravamo invitati a un matrimonio e quella mattina dovevo andare a ritirare il mio frac in tintoria, dopodiché saremmo dovuti andare nell’Oxfordshire per la cerimonia il pomeriggio stesso” racconta Goode. “Ma quando arrivai lì davanti, la tintoria era già chiusa. Chiamai un mio amico e gli dissi: «Sono nei guai! Non ho un abito. Ne hai uno da prestarmi?» Lui mi rispose che ne aveva uno che faceva al caso mio e la sorte volle che fosse proprio di Pal Zileri”.

Per fortuna, i due avevano la stessa taglia, e Goode poté andare al matrimonio sfoggiando la sua nuova mise. L’accaduto significò molto più di una banale coincidenza. “Era un abito blu notte, di un tessuto meraviglioso” ricorda l’attore britannico. “Mi stava a pennello e la camicia sporgeva dalla manica della giacca di circa un centimetro, assolutamente perfetta” spiega, indicandosi il polso. “Mi veniva da sorridere perché l'abito attirava un sacco di attenzione, e tra me e me pensavo: «Non è neanche mio, devo stare attento a non sgualcirlo». E così decisi che dovevo comprarmi anch’io un completo come quello”.

Secondo Goode, c’è qualcosa di speciale nell’estetica italiana e nel modo in cui questa trova forma grazie alla maestria artigianale. “È un inno della bellezza. Basta pensare a Roma: la città stessa è da sempre sinonimo di bellezza assoluta. Se consideriamo cosa hanno creato con il marmo, beh, è davvero sorprendente. Non so come ci siano riusciti. Un semplice blocco di marmo diventa un’opera d’arte, senza il minimo errore. Mi lascia senza parole, davvero”.

Matthew Goode in Pal Zileri. Campagna ADV Primavera Estate 2017

Perché secondo lui gli italiani sono così bravi nel campo della moda? È tutto merito dell’eccellente qualità e del savoir-faire artigianale? “Penso che in parte abbia a che fare con l’idea di «dolce vita»” spiega. “Agli italiani piace avere un bell’aspetto, essere attraenti. È la passione che porta ad avere stile, dà carisma e personalità. A volte, però, lo stile italiano può essere un po’ troppo eccentrico per un inglese come me, ma è giusto così - noi inglesi siamo piuttosto low profile, non ci piace attirare l’attenzione. Questo è un altro motivo per cui apprezzo Pal Zileri: posso scegliere trame, tessuti e colori diversi che si adattano alla mia personalità”.

L’attore racconta poi di quando, di recente, è andato nel negozio Pal Zileri di Londra, in New Bond Street, ed è rimasto folgorato da un cappotto in cashmere color ruggine. “Anche i ragazzi del negozio si chiedevano se l’avrei mai indossato e, in effetti, nonostante fosse splendido ho capito che probabilmente non era adatto a me. Ho optato invece per un fantastico smoking, un po’ diverso dal solito perché blu. Poi, tra i miei capi preferiti ci sono questi meravigliosi pantaloni; non avevo mai visto niente di simile prima... Sono moderni e allo stesso tempo hanno un taglio innovativo. Li ho abbinati a un dolcevita - adoro i dolcevita, sono comodissimi e perfetti per il clima inglese! E, per finire, una giacca in jersey, ideale per viaggiare e davvero calda; ha una linea piuttosto strutturata ma estremamente morbida, il che mi ha davvero sorpreso. Non mi aspettavo che tenesse la forma così bene”.

Sembra che Goode abbia trovato l’abbinamento perfetto fra stile, qualità e comfort!

“Sì, ed è un aspetto molto importante.  Quando hai bambini, come me, sei sempre di corsa e sempre lì a raccogliere cose, per cui devi indossare abiti confortevoli. In più sono spesso in viaggio. Di solito non amo viaggiare con abiti sartoriali perché dopo qualche ora sono tutti spiegazzati, ma con questa giacca, ad esempio, non me ne preoccupo affatto, perché rimane semplicemente perfetta.”

Ed è proprio questa capacità che Pal Zileri ha nel sapere realizzare capi contemporanei ma di gran qualità che ben si adattano allo stile di vita dell’uomo moderno che, più di ogni cosa, ha colpito Matthew Goode.

Uno scatto del backstage. Pal Zileri campagna ADV PE17

Uno scatto del backstage. Pal Zileri campagna ADV PE17

Matthew Goode per Pal Zileri, scattato dal fotografo tedesco Dylan Don

Un altro scatto del backstage. Pal Zileri campagna ADV PE17

Il set della campagna Pal Zileri PE17: l’avanguardistico complesso Muralla Roja a Calpe, in Spagna

Il set della campagna Pal Zileri PE17: l’avanguardistico complesso Muralla Roja a Calpe, in Spagna

Next post
BE MY VALENTINE

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato

Email

Iscrizione eseguita

Richiedi informazioni

Nome e cognome

Email

Paese

Messaggio